COSTRUIRE LIBRI E INVENTARE STORIE CON I BAMBINI

Parte 2

PAROLE

Parole, parole di carta, parole nascoste tra le pieghe e tra i tagli di luce, parole di immagini e parole ritagliate, stropicciate, sospese, ascoltate, lette e gridate, parole silenziose e parole sonanti… parole scelte. In quanti modi possiamo narrare le storie ai bambini?

A noi piace farlo percorrendo due sentieri, le parole nei libri e il fare con le mani.

La manualità dà anima alle idee per poterle toccare con tutti i sensi

Molti sono gli autori che abbiamo come punto di riferimento, contemporanei e non solo.

Gianni Rodari e Bruno Munari sono sempre presenti nelle nostre proposte, sono quegli autori che ci hanno lasciato la possibilità di dialogare e sperimentare con il loro pensiero attraverso la progettualità del gioco in modo inesauribile.

Le prime produzioni dedicate ai racconti per bambini risalgono al diciannovesimo secolo – molto diverse dalle attuali edizioni dedicate alla letteratura per l’infanzia - da quando l’infanzia e la centralità del bambino vanno delineandosi verso nuovi modelli educativi e sociali, fino alla prima metà del Novecento.

La forma, i materiali e la stessa concezione del libro viene stravolta dal movimento artistico Futurista considerato precursore delle avanguardie artistiche della seconda metà del novecento quali Dada e Fluxus. Il libro non è più solo depositario della divulgazione della conoscenza, ma diviene uno strumento che utilizza i più svariati linguaggi artistici per trasformarsi esso stesso in opera d’arte. In particolar modo il futurismo esalta in maniera quasi ossessiva la modernità, vuole creare una rottura definitiva con tutto ciò che è tradizione, tutti i materiali possono essere considerati nella ricerca stilistica, distruzione della sintassi e parole in libertà, fino all’assenza della parola.

Struttura di base di alcuni prototipi

Il movimento artistico che si sviluppò attorno a essa ha fomentato un notevole impulso alla produzione artistica e alla creatività in tutti i campi, dalla pittura alla scultura, all’architettura, all’arte tessile, alla grafica. Sperimentazioni che influenzarono l’allora giovanissimo Bruno Munari, il quale partecipò alla realizzazione del libro d’artista L’anguria lirica di Tullio Mazzotti, pittore e ceramista futurista ricordato come Tullio d’Albisola. L’artista Mazzotti utilizzò fogli di latta anziché di carta.


PAROLE DA TOCCARE

Un libro si racconta al suo lettore non solo attraverso la parola scritta, ma anche attraverso la pluralità dei sensi. Le parole diventano corpo grazie ai materiali, il libro non è più solo contenitore ma diviene contenuto esso stesso.


Alcune foto della fase progettuale

Silvana Verduci


Se vuoi imparare a realizzare libri dai formati non tradizionali con e per i bambini, apprendere le tecniche di invenzione e tanto altro, puoi partecipare a uno dei nostri workshop di formazione che organizziamo per insegnanti e educatori.

Per conoscere il programma generale dei corsi disponibili clicca su Workshop adulti.


Presso il nostro Spazio Atelier per Adulti a Bologna puoi prenotare lezioni individuali, in coppia con un collega o un amico oppure per piccoli gruppi.

Puoi scegliere giorno e orario preferiti anche nei fine settimana.

Se vuoi sapere le date da noi proposte, anche fuori Bologna visita la nostra pagina Facebook e clicca alla voce Eventi, oppure iscriviti alla nostra mailing list per ricevere gli aggiornamenti.


Se hai bisogno di informazioni scrivi a: info@bottegadelracconto.it

Ti aspettiamo!


0 visualizzazioni

© 2020 by Bottega del Racconto - Arti e Libri 

Proudly created with Wix.com

  • Instagram Icona sociale
  • w-facebook
Iscriviti alla newsletter
Se vuoi essere aggiornato
sulle nostre attività,
iscriviti alla newsletter 
This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now